Guardia di Finanza, un appuntato suicida a Bergamo: si è sparato con la pistola di ordinanza

di redazione Blitz
Pubblicato il 5 Agosto 2021 12:37 | Ultimo aggiornamento: 5 Agosto 2021 12:37
guardai finanza, foto ansa

Un altro suicidio tra la forze dell’ordine, continua la strage di cui nessuno parla (foto Ansa)

Un appuntato della Guardia di Finanza si è ucciso con la pistola di ordinanza. A dare la notizia è il sindacato Silf. La tragedia è avvenuta a Bergamo: a suicidarsi lo scorso 1 agosto è stato un appuntato Scelto Qualifica Speciale. L’uomo si è sparato un colpo con la pistola di ordinanza. 

La strage tra le forze dell’ordine di cui nessuno parla

Si tratta del secondo suicidio tra gli appartenenti alla Guardia di Finanza nel 2021. Tra le forze dell’ordine si sta consumando una strage di cui nessuno parla? Sembrerebbe di sì a giudicare dalle notizie che giungono in questi mesi. Spesso le cause sono da ricercare nel malessere profondo che viene provocato dallo svolgimento di queste professioni.

Poliziotto suicida a 33 anni a Palermo

A luglio, un poliziotto si è ucciso a Palermo. L’uomo si è tolto con la pistola di ordinanza: aveva solamente 33 anni, era originario di Agrigento ma prestava servizio a Palermo. Si è suicidato lungo la strada statale 624. Come riporta Palermo Today, a trovarlo dentro la sua auto dalle parti di Santa Margherita Belice è stato il padre, anche lui poliziotto.

Il padre infatti era andato a cercarlo dopo aver saputo che non si era presentato a lavoro. Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118 e i colleghi dell’agente.