Morte di Guccione, Tinto Brass: “Sono dispiaciuto e contento”

Pubblicato il 21 ottobre 2010 18:10 | Ultimo aggiornamento: 21 ottobre 2010 18:10

Tinto Brass

”Mi dispiace e son contento” commenta così, a caldo, tra il triste e il divertito, Tinto Brass la morte del fondatore della rivista porno Penthouse, Bob Guccione, che fu l’editore del suo film ‘Io Caligola’.

Motivo dell’antipatia verso Guccione da parte di Brass proprio questo film del 1979 che apri’ un contenzioso tra i due durato cinque anni tra liti, cause legali, rimaneggiamenti, sequestri.

”Sono contento ovviamente per via delle cause che mi hanno contrapposto a lui per tanti anni. La cosa è  poi finita con una mia vittoria, ma il film non era più in Italia – dice Brass – e così non si poteva più applicare la sentenza e gli utili li ha incassati lui”.

A inizio film, spiega ancora Brass,”Guccione devo riconoscere era abbastanza simpatico, ma presto si era creata un po’ di tensione, pretendeva certi controlli sulla regia che io non amo concedere a nessuno”.