Cronaca Italia

Guidonia. Figlio non vuole andare a scuola: madre lo colpisce col mattarello

Guidonia. Figlio non vuole andare a scuola: madre lo colpisce col mattarello

Guidonia. Figlio non vuole andare a scuola: madre lo colpisce col mattarello

ROMA – “Ho mal di pancia“, ha detto il figlio alla madre chiedendo di non andare a scuola. Una finzione per la mamma, che l’avrebbe convinto a suon di mattarello prima e di morsi poi, dopo che il ragazzino di 13 anni l’aveva immobilizzata. Il ragazzino, arrivato a scuola, ha mostrato i lividi alla professoressa, che ha avvisato la polizia. Al figlio il pronto soccorso dell’ospedale di Tivoli ha rilasciato un referto di 7 giorni di prognosi e la madre è stata denunciata per abuso di mezzi di correzione e lesioni

Elena Ceravolo sul Messaggero scrive:

“Secondo una prima ricostruzione, fatta ascoltando la vittima in modalità protetta, l’altra mattina la mamma non avrebbe voluto sentire ragioni davanti alla richiesta del figlio di rimanere a casa perché non stava bene. Una scusa per lei quel «mal di pancia», visto che non era la prima volta. Per questo alla fine sarebbe passata alle maniere forti per convincere il figlio ad andare a lezione. Con un mattarello. I morsi sulle braccia sarebbero arrivati poi, per liberarsi dalla stretta del ragazzo che l’avrebbe cinta per bloccarla. «Il bambino è molto seguito e coccolato», avrebbe detto il padre, un operaio quarantenne, convocato in commissariato insieme con la moglie”.

Dopo la visita al pronto soccorso la denuncia è scattata in automatico e la polizia ha affidato il ragazzino al padre, che ha l’obbligo di vigilare sulla situazione:

“Contestualmente il caso è stato segnalato ai servizi sociali del Comune di Guidonia che, entro 40 giorni, dovranno presentare al tribunale dei minori una relazione in base alla quale saranno valutati gli eventuali passi successivi”.

To Top