Haemotronic rassicura: “Linee ematiche per tutti, anche dopo il terremoto”

Pubblicato il 31 luglio 2012 22:16 | Ultimo aggiornamento: 1 agosto 2012 2:07
Terremoto in Emilia, ancora scosse

(LaPresse)

MODENA – “Nessuno resterà senza linee ematiche”. La Haemotronic di Medolla rassicura i malati. Lo stabilimento a Carbonara Po, che produce le linee ematiche, è  uscito indenne dal terremoto del 29 maggio. Una rassicurazione per la Baxter, la multinazionale che produce macchinari per la dialisi e rifornisce gli ospedali inglesi, e che utilizza gli speciali tubicini prodotti dalla Haemotronic.

Sarebbe dunque un falso allarme quello lanciato il 30 luglio dal Daily Telegraph e dal Financial Times, secondo cui  ospedali britannici sono a corto dei tubicini per la dialisi prodotti solo in Italia.

L’azienda ha dichiarato in  una nota: ”Comprendiamo la preoccupazione, visto che il nostro distretto biomedicale esporta prodotti altamente specialistici, ma nessuno resterà senza linee ematiche visto che le realizziamo nello stabilimento di Carbonara Po nel Mantovano, uscito indenne dalle scosse sismiche”.

La Haemotronic ha fatto poi sapere che ”le scorte sono sufficienti e la produzione riprenderà a pieno regime a metà agosto”.