Trova 30 grammi di hashish nella camera della figlia 17enne, chiama la Polizia e la denuncia

di redazione Blitz
Pubblicato il 1 Ottobre 2020 15:45 | Ultimo aggiornamento: 1 Ottobre 2020 15:45
hashish, foto ansa

Trova 30 grammi di hashish nella camera della figlia 17enne, chiama la Polizia e la denuncia (foto Ansa)

Trova 30 grammi di hashish nella camera da letto della figlia di 17 anni e decide di denunciarla. Accade a mantova. La ragazza ora è stata denunciata a piede libero.

Hashish nella camera della figlia 17enne. Un uomo trova ben 30 grammi della sostanza stupefacente e decide di denunciare la figlia alle forze dell’ordine. E’ accaduto a Mantova.

L’uomo ha deciso di denunciare la figlia ed ha chiamato la Polizia non appena rinvenuto il sacchetto contenente il fumo.

La 17enne denunciata alla Procura dei minori di Brescia 

La giovane è stata denunciata alla Procura dei minori di Brescia per detenzione di sostanze stupefacenti. 

La giovane ha provato a difendersi dicendo di aver trovato il sacchetto in campagna. Per questo l’avrebbe “nascosto in camera”, in attesa di “regalarlo ad un amico”.

I poliziotti hanno però deeciso di compiere una perquisizione più approfondita della sua stanza ed hanno trovato degli elementi che hanno smentito la versione della ragazza.

Si tratta di un bilancino di precisione con sopra resti di hashish. Il bilancino era stato evidentemente usato da poco. 

Per questo motivo, la 17enne è stata denunciata a piede libero. 

Reggio Emilia, pusher aggredisce i Carabinieri per evitare l’arresto

E sempre in queste ore, a Reggio Emilia un tunisino 30enne disoccupato, per sfuggire alla cattura dei Carabinieri, dopo essersi disfatto di un bilancino di precisione, non ha esitato ad aggredire i due militari. 

Questi ultimi hanno dovuto essere medicati in ospedale (con prognosi di 5 e 7 giorni).

Il pusher che aveva con sé un grammo abbondante di hashish e 1600 euro in contanti, ritenuti provento dello spaccio, è stato arrestato per resistenza violenza a e lesioni a pubblico ufficiale e spaccio.

Il fatto è successo in seguito a un controllo a un’auto sospetta in via Repubblica a Reggio Emilia (fonte: Ansa, Agi).