Cronaca Italia

Hollywood e cocaina, Questura di Milano: “La Russa non ha parlato al telefono con Citterio”

Ignazio La Russa

Ignazio La Russa

Non c’è ”alcun riscontro negli atti” delle ”notizie stampa” diffuse oggi in merito a contatti telefonici che sarebbero avvenuti tra Rodolfo Citterio, ex componente della commissione di controllo comunale ed ex presidente del sindacato provinciale locali da ballo finito agli arresti domiciliari nell’ ambito dell’inchiesta che ha riguardato le discoteche Hollywood e The Club, e il ministro della Difesa, Ignazio La Russa.

E’ quanto spiega la Questura di Milano in una nota: ”Sono state diffuse oggi notizie stampa con le quali si riferisce di contatti telefonici diretti che intercorsi tra Rodolfo Citterio, già presidente del Sindacato provinciale locali notturni, e il ministro della Difesa Ignazio La Russa. Trattasi di notizie che non trovano alcun riscontro negli atti”.

La notizia era stata diffusa da alcuni giornali (tra cui Repubblica, Corriere della Sera e il Giornale), che aveva parlato di un’intercettazione che riguarderebbe Citterio e Carmelo Santoro, titolare di un locale. Secondo il quotidiano, sulle carte degli investigatori sarebbe scritto: “Santoro concorda con Citterio di rivolgersi a Ignazio La Russa e di chiedergli a parlare a favore dei locali con il vice sindaco”.

To Top