“I Love Isis”: l’attacco hacker contro un’azienda di vini lombarda

di Redazione Blitz
Pubblicato il 3 febbraio 2015 15:35 | Ultimo aggiornamento: 3 febbraio 2015 15:35
La bandiera dell'Isis

La bandiera dell’Isis

MILANO – “I love Isis”: questa l’inquietante scritta che il titolare di un’azienda lombarda specializzata nella ricerca nel settore vinicolo, si è ritrovato sul sito internet.  Per qualche ora al posto delle consuete fotografie di viti, convegni e bottiglie di vino, sul portale svettava una bandiera nera, un uomo in controluce e la scritta “I Love Isis”. Un sedicente gruppo di hacker algerini simpatizzanti dello Stato Islamico avrebbe rivendicato il blitz. I carabinieri hanno aperto le indagini per capire se si tratti di uno scherzo o di un vero e proprio attacco hacker.