Il Papa nella Chiesa luterana: “Siamo divisi per colpa nostra”

Pubblicato il 14 Marzo 2010 20:03 | Ultimo aggiornamento: 14 Marzo 2010 20:03

Cattolici e protestanti portano “la colpa” delle loro divisioni: lo ha detto Papa Benedetto XVI, parlando stasera nella Chiesa luterana di via Firenze a Roma, la Christuskirche. «L’unità non può essere fatta dagli uomini, dobbiamo affidarci al Signore, solo lui ci porterà all’unità. Preghiamo insieme per questo», ha detto il Pontefice concludendo la sua omelia.

«Ma dobbiamo vedere anche – ha spiegato – che abbiamo distrutto noi la nostra unità, abbiamo diviso l’unico cammino in tanti cammini». «Se siamo qui oggi – ha aggiunto Papa Ratzinger – è perché ascoltiamo la stessa parola di Dio, l’unico Cristo, rendendo testimonianza dell’unico Cristo. Ci rende tristi sapere che questa divisione è il risultato di una situazione peccaminosa, ma dobbiamo anche sapere che l’unità è un dono che ci può essere dato solo da Dio».

Il Pontefice ha lodato il cammino ecumenico: «È bello che oggi possiamo pregare insieme, insieme intonare gli stessi canti, insieme ascoltare la stessa la parola di Dio e rivolgere lo sguardo in un Cristo». Tuttavia, ha ammesso, in “aspetti essenziali” cattolici e protestanti divergono ancora . «Non possiamo stare di fronte allo stesso altare», ha osservato e di ciò “portiamo la colpa”.