Cronaca Italia

Ilva: la Gran Bretagna vuole consegnarci Fabio Riva ma lui può fare appello

Fabio Riva

Fabio Riva (Foto Ansa)

ROMA – Le autorità britanniche hanno disposto la consegna all’Italia di Fabio Riva, figlio del patron dell’Ilva di Taranto coinvolto nell’inchiesta per disastro ambientale. Questo passo però non corrisponde necessariamente al rientro di Riva, visto che quest’ultimo può fare appello.

La consegna è stata disposta in relazione al mandato di arresto pendente su Fabio Riva. Quest’ultimo, però, ha la facoltà di appellarsi e quindi di impugnare il provvedimento. Per questo, il suo ritorno in Italia al momento non è ancora certo né scontato.

I legali di Fabio Riva, figlio del patron dell’Ilva di Taranto, faranno appello contro l’ok all’ estradizione da parte delle autorità britanniche. Secondo l’ avvocato Nerio Diodà, ”al momento non cambia nulla” e Fabio Riva potrà restare a Londra fino a che i magistrati britannici ”non si pronunceranno sull’appello” della difesa. Il sì all’estradizione riguarda il mandato d’arresto europeo emesso dai magistrati di Taranto in relazione all’inchiesta per disastro ambientale sull’Ilva

To Top