Immacolata Villani, la figlia Lisa ora chiede: “Perché mamma non mi chiama?”

di redazione Blitz
Pubblicato il 22 marzo 2018 9:16 | Ultimo aggiornamento: 22 marzo 2018 9:17
Immacolata Villani, la figlia Lisa ora chiede: "Perché mamma non mi chiama?"

Immacolata Villani, la figlia Lisa ora chiede: “Perché mamma non mi chiama?”

NAPOLI – “Perché mamma non mi chiama?”. E’ la domanda ricorrente di Lisa (il nome è di fantasia), la figlia di Immacolata Villani e Pasquale Vitiello. Non sa ancora la bimba che il suo papà ha ucciso la mamma davanti alla sua scuola e poi si è tolto la vita.

Tutte le notizie di Blitzquotidiano in questa App per Android. Scaricatela.

A riportare le parole della bambina, 9 anni appena, sono Daniela De Crescenzo e Daniela Faiella suo quotidiano Il Mattino. Lunedì, dopo che la tragedia si era consumata dinanzi all’ingresso della scuola elementare di Terzigno (Napoli), Lisa è rimasta in classe, mentre i suoi compagni sono stati fatti uscire dal retro e riaffidati alle famiglie. Con lei sono rimaste le maestre e l’assistente sociale Luisa Parisi: insieme hanno fatto un puzzle e le hanno spiegato che la sua mamma non sarebbe tornata a prenderla. “Lo so – aveva risposto la bambina– deve andare in ospedale a togliersi il gesso”. Poi gli zii, ai quali è stata affidata, non hanno trovato il coraggio di raccontarle la tragica verità: le hanno detto che Imma sarebbe rimasta in ospedale ancora qualche giorno.

Ma ora, con il passare dei giorni, Lisa chiede della sua mamma. “Perché non chiama?” Si domanda. Nessuna domanda per il padre. Secondo quanto riporta il quotidiano Il Mattino, la bambina vive ora a Scafati con zio Luigi e zia Mariangela. A farle compagnia ci sono i suoi cuginetti, di 15 e 13 anni, ai quali è molto legata. Le hanno vietato di vedere la televisione, per evitare che possa scoprire la brutale verità e guarda con loro solo cartoni animati.

Con ogni probabilità Lisa conoscerà l’inaccettabile verità solo dopo i funerali della mamma che si terranno venerdì alle 10 nella chiesa di Sant’Anna nella frazione Pellegrini di Boscoreale. Intanto i nonni, sia materni che paterni, hanno annunciato che intendono chiederne la custodia. “Non vogliamo perdere nostra nipote”, ha detto nonno Ciro Vitiello, il padre di Pasquale. Mentre l’avvocato della famiglia Villani ha spiegato: “I familiari di Immacolata Villani chiederanno l’affido della bambina che già viveva in casa loro fino al momento del delitto spiega l’avvocato questo non vuol dire, però, che gli altri nonni non potranno vederla. Prioritario resta il bene della piccola”.