Immigrati: un italiano su 5 pensa che siano metà della popolazione

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 Luglio 2014 14:32 | Ultimo aggiornamento: 14 Luglio 2014 14:32
Immigrati: un italiano su 5 pensa che siano metà della popolazione

Immigrati: un italiano su 5 pensa che siano metà della popolazione

ROMA – Immigrati: un italiano su 5 pensa che siano metà della popolazione. L’allarme permanente sui rischi di invasione dimenticando che senza immigrati non c’è crescita, un buonismo umanitario che invece di pretendere razionalizzazione e contenimento degli sbarchi della speranza si accontenta di un’accoglienza che mortifica invece di restituire dignità: sono le due facce della stessa brutta medaglia, gli unici strumenti a disposizione degli italiani di fronte al tema dell’immigrazione, sotto il segno dell’emergenza permanente.

Per il 69% degli italiani gli immigrati sono più di quanto dicono i dati. E basta un sondaggio per vederne gli effetti: la disinformazione spinge, ad esempio, un italiano su quattro a credere che il numero di immigrati, clandestini esclusi, raggiunga la cifra iperbolica di 30 milioni (metà della popolazione italiana censita). Sono in realtà 4.377.000, ma solo l’8% degli italiani ha azzeccato il numero: per il 69% sono comunque di più.

Gli immigrati costano troppo. Gli immigrati sono visti come un costo da un elettore dem su due. Sulla stessa linea il 79% di Forza Italia e il 70% della base dei 5 Stelle. La maggioranza, in ogni caso, punta il dito contro la Ue (anche quando, palesemente, le scelte, vengono prese da Roma in piena autonomia).

Diciamo che i costi di Mare Nostrum, le operazioni della Marina per contenere e salvare quanti si avventurino sullo stretto di Sicilia, sono ingenti ma ammontano a 9 milioni di euro al mese. Una signora cifra, ma se, dopo aver ricordato i 6 miliardi e mezzo versati dagli immigrati regolari nelle casse dello Stato come Irpef in un anno, domandiamo agli italiani se tra costi e guadagni il saldo sia positivo, sarà solo un italiano su 4 a rispondere con un sì.