Immigrati sulla torre a Milano: egiziano si sente male, portato in salvo dai vigili del fuoco

Pubblicato il 27 Novembre 2010 21:27 | Ultimo aggiornamento: 27 Novembre 2010 21:27

E’ stato tratto in salvo, e portato a terra, l’immigrato che stamani si era sentito male sulla torre nella quale manifestava con altri due compagni, da una ventina di giorni, per protestare contro la cosiddetta sanatoria per le badanti. Il giovane, un egiziano di 23 anni, e’ stato prima visitato, poi convinto a scendere e infine e’ stato imbragato da un vigile del fuoco e portato a terra grazie a un’autoscala dotata di un piccolo montacarichi capace di raggiungere i 50 metri d’altezza della balconata circolare sulla quale c’e’ l’accampamento improvvisato degli immigrati.

Quando e’ sceso l’egiziano e’ stato accolto dagli applausi e dalle urla di incoraggiamento di oltre un centinaio di persone, italiani e stranieri, che si erano riuniti sotto per seguire l’operazione di soccorso. Un’ambulanza del 118 lo ha trasportato all’ospedale San Paolo. Le sue condizioni non sarebbero gravi.

La Questura, in merito alla posizione giuridica del manifestante (il giovane sarebbe un irregolare), ha detto che ”adesso la priorita’ sono le cure mediche” terminate le quali pero’, la polizia ”procedera’ ai sensi della legge”.