Mazara del Vallo: 3 immigrati morti dopo essere stati gettati in mare dagli scafisti

Pubblicato il 19 Maggio 2011 16:17 | Ultimo aggiornamento: 19 Maggio 2011 16:17

TRAPANI – Tre immigrati, che facevano parte di un gruppo di 17 stranieri che sarebbero stati gettati in mare dagli scafisti, sono stati trovati morti in mare a largo di Mazara del Vallo. Secondo una prima ricostruzione della Guardia costiera, i migranti sono stati costretti all’alba a gettarsi in acqua: in quattordici – tutti i giovani tra i 25 e i 30 anni provenienti forse dalla Tunisia – hanno raggiunto a nuoto Contrada Granitola.

Qui hanno raccontato però che sul gommone erano di più. “Siamo stati buttati a mare, eravamo in 17” hanno spiegato. Nessuna traccia degli scafisti, fuggiti a bordo della loro imbarcazione. I tre migranti, dati per dispersi, sono stati successivamente trovati morti. Il primo nel tratto di mare antistante la costa di Mazara, gli altri due vicino la foce del fiume Arena. I 14 sopravvissuti sono stati intercettati a terra dalle forze dell’ordine e interrogati.