Immigrato morto in centro accoglienza a Roma. Medico legale: “Un malore”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 17 Giugno 2015 14:22 | Ultimo aggiornamento: 17 Giugno 2015 14:22
Immigrato morto in centro accoglienza a Roma. Medico legale: "Un malore"

Immigrato morto in centro accoglienza a Roma. Medico legale: “Un malore”

ROMA – Un immigrato di 50 anni originario della Nuova Guinea è stato trovato morto la mattina del 17 giugno nel centro di accoglienza Casa della pace. Il medico legale che ha analizzato il corpo ha stabilito che l’uomo è morto per un malore o per arresto cardiaco.

Rosy Cappelli su Repubblica nell’edizione di Roma scrive che l’uomo soffriva di varie patologie e che l’allarme è stato dato intorno alle 7 del mattino:

“L’uomo soffriva di varie patologie e le uniche ferite trovate sul corpo sembra siano compatibili con una caduta. Non ci sarebbero segni di violenza ma aveva del sangue che usciva dalla bocca e dal naso. A ritrovare il cadavere riverso a terra nei bagni è stato un operaio intorno alle 7.20. Gli investigatori hanno ascoltato anche gli altri ospiti della struttura. Continuano le indagini”.