Immigrazione, 3 naufragi in 48 ore: 4mila salvati, circa 300 i morti

di Redazione Blitz
Pubblicato il 25 Agosto 2014 8:34 | Ultimo aggiornamento: 25 Agosto 2014 8:34
Immigrazione, 3 naufragi in 48 ore: 4mila salvati, circa 300 i morti

(Foto Ansa)

PALERMO  – Almeno 6 immigrati sono morti nel naufragio al largo del Canale di Sicilia nella notte tra il 24 e il 25 agosto. Solo le ultime vittime dei tre naufragi che nelle ultime 48 ore hanno causato circa 300 morti, di cui 250 al largo delle coste della Libia, e in cui gli equipaggi italiani hanno salvato almeno 4mila migranti nelle operazioni di salvataggio di Mare Nostrum.

L’ultimo naufragio è avvenuto nel Canale di Sicilia, dove un peschereccio con a bordo 370 migranti si è ribaltato. Sono almeno 6 i morti, mentre 364 persone sono state salvate dalla Marina Militare e dalla Guardia Costiera.

Il 24 agosto inoltre è giunta nel porto di Pozzallo la nave Sirio, con a bordo le salme di 18 immigrati morti nel canale di Sicilia probabilmente per la sete, la fame o le esalazioni di benzina. Sulla nave anche i 73 sopravvissuti al naufragio del gommone, trovato in avaria a 120 miglia a sud-est di Lampedusa. I migranti hanno detto ai militari di essere partiti in 99, dunque sono almeno 8 i dispersi

Ancora una tragedia in mare, ma stavolta vicino alla costa della Libia, dove un barcone è affondato venerdì 22 agosto e i morti sarebbero almeno 250.