Immigrazione, Pdl in Liguria: “A Ventimiglia si rischia una crisi”

Pubblicato il 29 Marzo 2011 14:51 | Ultimo aggiornamento: 29 Marzo 2011 15:00

GENOVA – Col flusso migratorio di questi giorni ”Ventimiglia vive una situazione difficile, a causa dell’atteggiamento della Francia che sta assumendo posizioni di forte chiusura, sperando che solo l’Italia si faccia carico di questa vicenda”, lo afferma il consigliere regionale e vicecapogruppo del Pdl Marco Scajola.

Secondo Scajola ci sono timori per la gestione della sicurezza e l’emergenza sanitaria, e ”si rischia la crisi”. ”Per questo – spiega – ho sollecitato l’intervento dei nostri parlamentari, perchè si facciano portavoce del territorio in Europa e intervegano a sostegno dell’amministrazione di Ventimiglia che sta ben lavorando per gestire la situazione”.

L’esponente del Pdl rimarca poi la differenza, ”da non confondere”, tra i profughi dalla Libia ”dei quali non si registra ancora alcuna presenza nella città di confine”, e ”da accogliere in concorso con altri paesi della Ue” e ”gli immigrati clandestini, respinti in maniera perentoria dalla Francia”, che ”devono essere assistiti e rimpatriati”. ”Serve un’azione forte sulla vicina Francia – conclude Scajola – poiché è intollerabile il loro atteggiamento come se la questione non li riguardasse”.