Immigrazione, scafisti gettano tunisini in mare: arrestati

Pubblicato il 8 Aprile 2011 13:41 | Ultimo aggiornamento: 8 Aprile 2011 13:41

ROMA – Hanno gettato in acqua i migranti che avevano a bordo per poter fuggire alla Guardia Costiera: gli agenti, scrive Francesco Viviano su Repubblica, avrebbero poi recuperato quaranta tunisini finiti in mare al largo di Pantelleria, in Sicilia.

Dopo un breve inseguimento l’imbarcazione dei tre scafisti, probabilmente anch’essi tunisini, è stata bloccata e i tre uomini arrestati.

Tre scafisti, probabilmente tunisini, intercettati pochi minuti fa nel canale di Sicilia, a un paio di miglia da Pantelleria, hanno costretto i profughi che avevano a bordo – una quarantina – a buttarsi in acqua, per distogliere la Guardia costiera dall’inseguimento.

Quaranta persone sono già state recuperate dal mare, e la spietata manovra diversiva degli scafisti non ha comunque avuto successo: dopo un breve inseguimento l’imbarcazione è stata bloccata e i tre arrestati.

[gmap]