Imprenditore salvato dai carabinieri: si voleva suicidare

Pubblicato il 7 Luglio 2012 0:39 | Ultimo aggiornamento: 7 Luglio 2012 1:56

CASSINO (FROSINONE) – Un imprenditore romano di 64 anni è stato salvato dalla polizia stradale di Cassino (Frosinone) dopo essersi allontanato dalla propria abitazione con l’intento di suicidarsi per la grave crisi in cui versa la sua azienda, che opera nel settore farmaceutico. L’allarme era stato lanciato dai familiari, preoccupati per lo stato depressivo del congiunto e del fatto che avesse dietro una pistola.

Gli agenti della Polstrada hanno individuato la vettura dell’imprenditore nel territorio di Aquino, nel Frusinate. E hanno raggiunto l’auto facendo fermare l’uomo lungo la carreggiata. L’imprenditore era in stato confusionale. I poliziotti hanno trovato la pistola nel cruscotto: l’arma era senza sicura e con il colpo in canna. L’imprenditore è stato portato negli uffici della Polstrada dove poco dopo sono giunti gli agenti del Commissariato Aurelio. Agli agenti l’uomo ha confermato di essersi allontanato in auto, senza una meta precisa, con l’intenzione di suicidarsi, per la situazione di grave crisi in cui versa la sua azienda e i sensi di colpa che prova per il destino incerto dei suoi dipendenti e dei suoi familiari.