Imu anche sui loculi al cimitero di Castelvetro Piacentino

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 Giugno 2015 13:06 | Ultimo aggiornamento: 9 Giugno 2015 13:06
Imu anche sui loculi al cimitero di Castelvetro Piacentino

(Foto d’archivio)

ROMA – La scadenza Imu è alle porte. E a Castelvetro Piacentino (Piacenza) la pagano anche i morti. Sì, perché il sindaco del Comune emiliano, Luca Giovanni Quintavalle (Pd), ha pensato bene di far pagare le tasse anche sulle concessioni perpetue di tombe o sui manufatti nei cimiteri comunali. Sono esenti dal pagamento solo coloro che hanno concessioni ventennali o che hanno fatto cremare i propri cari.

La novità è contenuta in un articolo del regolamento regionale del 2006 sulla “materia di piani cimiteriali e di inumazione e tumulazione”. Scrive Egidio Bandini sul Giornale:

“Il punto 6 dell’articolo 4 di detto regolamento recita: «Nel caso di concessioni perpetue o di manufatti di proprietà privata presenti all’interno delle aree cimiteriali, il Comune può disciplinare le modalità di partecipazione da parte degli aventi diritto agli oneri di manutenzione delle parti comuni o ai costi di gestione del complesso cimiteriale, secondo i criteri stabiliti nel proprio regolamento». Dunque, per il regolamento regionale il cimitero comunale sarebbe una sorta di condominio dove ognuno è chiamato a corrispondere una cifra concorrente alla manutenzione degli spazi comuni. Ma non finisce qui, perché non tutti sono tenuti a pagare: solo chi possiede concessioni perpetue di tombe o, addirittura, è proprietario di manufatti deve concorrere alla manutenzione degli spazi comuni o ai costi di gestione. Chi ha concessioni ventennali o altro, no. Se ne deduce che, all’insegna del proudhonismo più radicale, anche per i defunti la proprietà è un furto e, perciò, va condannata al pagamento delle relative gabelle.

(…) Al cimitero di Castelvetro Piacentino, applicando a modo suo il regolamento regionale, il Comune ha affisso l’autunno scorso sulle cappelle, sulle tombe di famiglia, sui loculi a concessione perpetua – stile «grida» dello sceriffo di Nottingham per la cattura di Robin Hood – un avviso di tal fatta:

« deve essere corrisposto il canone annuo di manutenzione ordinaria delle parti comuni dei cimiteri stabilito, per l’anno 2014, in euro 10 per posto salma». Il comunicato, tutt’ora affisso all’ingresso del cimitero comunale, è chiarissimo: a Castelvetro Piacentino pagano l’Imu anche i morti, nonostante, fino a prova contraria, quella sia la loro «abitazione principale».