Imu-Tasi. Se non puoi pagare, tagli alberi e pulisci strade: baratto amministrativo

di Redazione Blitz
Pubblicato il 15 luglio 2015 10:59 | Ultimo aggiornamento: 15 luglio 2015 10:59
Imu-Tasi. Se non puoi pagare, tagli alberi e pulisci strade: baratto amministrativo

Imu-Tasi. Se non puoi pagare, tagli alberi e pulisci strade: baratto amministrativo

ROMA – Lo prevede la legge: se non sei in condizione di pagare l’Imu o la Tasi, puoi sdebitarti con il Comune potando gli alberi, aiutando i netturbini a tener pulite le strade, facendo insomma lavori utili. Come detto la legge c’è, il difficile è renderla applicabile: c’è riuscito per primo il sindaco di di Invorio vicino Novara e ora un gran numero di colleghi gli telefona per sapere come si è districato tra procedure e regolamenti.

Si chiama, tecnicamente, “baratto amministrativo”: può accedervi  volontariamente un cittadino con indicatore Isee non superiore a 8500 euro con tributi comunali non pagati o che ha beneficiato di contributi in quanto inquilino moroso negli ultimi 3 anni. Il Comune di Invorio ha aperto la strada, come racconta Cinzia Bovio su La Stampa.

Due cittadini si sono già messi in fila. Una richiesta è al vaglio, per l’altra c’è già un progetto ad hoc: un’ora di lavoro equivarrà a 7,5 euro. Il primo volontario comincerà lunedì a pulire le strade: lavorerà 4 ore al giorno per circa due mesi. Sommerà circa 1200 euro di lavoro «figurativo». Il primo caso è quello di un moroso incolpevole delle case popolari che il Comune ha aiutato nelle spese. C.M., sessantenne, da quattro anni ha perso il lavoro: «Anche mia moglie – racconta – è disoccupata e non vogliamo pesare sui nostri figli che hanno già famiglia. Vogliamo sentirci a casa nostra e compensare gli affitti che non riusciamo a pagare». (Cinzia Bovio, La Stampa).