In ritardo per l’aereo, inventa falso allarme: “C’è bomba”

di redazione Blitz
Pubblicato il 2 Ottobre 2015 0:56 | Ultimo aggiornamento: 2 Ottobre 2015 0:56
"C'è bomba sull'aereo", ma è finto allarme per non perderlo

“C’è bomba sull’aereo”, ma è finto allarme per non perderlo

TORINO – “C’è una bomba sull’aereo“. Ma non era vero. Così un “simpatico burlone”, in ritardo verso l’aeroporto, ha pensato bene di fermare il volo che rischiava di perdere, lanciando un falso allarme. E’ accaduto giovedì sera all’aeroporto Sandro Pertini di Caselle, Torino.

A far scattare l’emergenza è stato un italiano che al telefono col 113 ha persino finto di parlare arabo, per risultare più credibile. Il volo Alitalia per Roma è stato immediatamente evacuato e sono così cominciate le operazioni di bonifica.

Ad incastrare il furbacchione però è stata la Polaria che subito dopo la telefonata anonima ha controllato nomi e numeri di telefono della lista passeggeri. L’uomo è stato fermato al suo arrivo nello scalo e sarà con ogni probabilità denunciato per procurato allarme e interruzione di pubblico servizio.

L’airbus Alitalia che sarebbe dovuto partire alle 21 è infine riuscito a decollare poco dopo le 23, con due ore e mezza di ritardo, dopo che era stato ampiamente accertato che a bordo non ci fosse alcun ordigno.