Incendi estivi/ In aumento i roghi, la Calabria è la regione più colpita

Pubblicato il 30 Luglio 2009 20:35 | Ultimo aggiornamento: 30 Luglio 2009 21:08

È in aumento il numero degli incendi, concentrati soprattutto in Calabria, ancora oggi la regione più colpita dalle fiamme. Lo comunica il Corpo Forestale dello Stato spiegando, in una nota, che oggi sono stati 55 gli incendi boschivi divampati oggi in tutta la Penisola – regioni a statuto autonomo escluse – che hanno impegnato mezzi e personale del Corpo forestale dello Stato.

La Calabria la regione più colpita dai roghi con 23 incendi, seguita dalla Campania con 9 roghi, dal Lazio con 7, dalla Toscana con 5, dalla Liguria, dalla Puglia e dalle Marche ciascuna con 2, dalla Basilicata, dalla Lombardia, dal Molise, dal Piemonte e dal Veneto con un rogo ciascuna.

Le province più colpite dalle fiamme sono state Cosenza con 8 incendi, Reggio Calabria con 7 roghi seguite da Vibo Valentia e Salerno rispettivamente con 5 e 4 roghi: tre gli interventi dei mezzi aerei del Corpo forestale dello Stato.

Un elicottero NH500 del Corpo forestale dello Stato è partito dalla base di Lametia Terme ed è intervenuto su un’area boschiva nei dintorni di Reggio Calabria per spegnere le fiamme di un rogo che ha distrutto 6 ettari mettendone a rischio altri 300. Un elicottero AB412, partito da Sabaudia è intervenuto nelle operazioni di spegnimento di un incendio divampato nel Comune di Itri in provincia di Latina. Il fuoco, con un unico fronte di 1 chilometro, ha messo a rischio circa 50 ettari di macchia mediterranea bruciandone almeno 10. Un elicottero NH500 sta  operando nel Comune di Grottaferrata in provincia di Roma per spegnere un rogo che ha interessato un’area di circa 8 ettari di incolto cespugliato mettendone a rischio almeno 13.