Incendio all’Eureco, la compagna di un operaio in coma: “Nozze appena possibile”

Pubblicato il 8 Novembre 2010 13:21 | Ultimo aggiornamento: 8 Novembre 2010 13:21

Salvatore Catalano è il più grave tra i sette operai della Eureco di Paderno Dugnano (Milano) rimasti feriti per l’esplosione di alcune bombole di acetilene. Eppure la sua compagna, Antonella Riunno, giura che le nozze, già programmate per il 20 novembre, si faranno al più presto, appena si rimetterà.

L’operaio, 55 anni, è sospeso tra la vita e la morte e ha ustioni sul 95% del corpo. “Io non mi muovo di qui – ha detto Antonella, 37 anni – ci sposeremo, lo faccio anche per nostra figlia Irma”. Antonella è pronta anche a nozze in extremis, sul letto d’ospedale: “Siamo in contatto con l’ospedale Niguarda – ha detto il sindaco della cittadina lombarda – la nostra disponibilità è costante e non appena ci saranno le condizioni ci impegneremo perchè possano coronare il loro sogno”.