Inchiesta appalti Rai-Mediaset, David Biancifiori ai domiciliari da aprile

di Redazione Blitz
Pubblicato il 17 giugno 2015 13:18 | Ultimo aggiornamento: 17 giugno 2015 13:18
Inchiesta appalti Rai-Mediaset, David Biancifiori ai domiciliari da aprile

Inchiesta appalti Rai-Mediaset, David Biancifiori ai domiciliari da aprile

ROMA – David Biancifiori, l’uomo attorno a cui ruota l’inchiesta su una presunta corruzione che coinvolge dirigenti Rai e funzionari della presidenza del Consiglio, è  agli arresti domiciliari dallo scorso aprile nell’ambito dell’inchiesta della procura di Velletri su un giro di mazzette nel comune di Marino, alle porte di Roma, che coinvolge anche il sindaco Fabio Silvagni.

Proprio dagli sviluppi di quell’inchiesta sono emersi spunti di competenza della magistratura romana, ossia i lavori ed i servizi affidati da Rai, Mediaset, La7 e Infront a società di Biancifiori. Per questo motivo il procuratore Francesco Prete ha disposto lo stralcio degli atti ed il loro invio a piazzale Clodio. Nella capitale Biancifiori è indagato dal pm Paolo Ielo per concorso in corruzione, concorso in appropriazione indebita, turbativa d’asta e false fatturazioni. La perquisizione di mercoledì 17 giugno nella sua abitazione è stata eseguita d’intesa tra le procure di Roma e Velletri. Le altre perquisizioni sono state compiute a Roma, Milano, Napoli, Lecce e Bergamo.