Porto Cesareo, inchiesta su statua della Arcuri. “Violati vincoli paesaggistici”

Pubblicato il 4 Luglio 2012 17:32 | Ultimo aggiornamento: 4 Luglio 2012 17:34

la statua di Manuela Arcuri sul lungomare di Porto CesareoLECCE – La statua raffigurante l’attrice Manuela Arcuri torna sul lungomare di Porto Cesareo e la Procura di Lecce apre un’inchiesta. Si ipotizza la violazione del vincolo paesaggistico, gli indagati sono in tutto sei e tra loro ci sarebbe anche l’attuale sindaco Salvatore Albano.

E’ quanto si legge sul Nuovo Quotidiano di Puglia che racconta come lo scorso anno, in questo stesso periodo, fu proprio il primo cittadino a riportate la statua al suo sito originario, dal quale era stata rimossa nel 2010 dal predecessore, Vito Foscarini.

La statua venne fatta erigere anni fa, come simbolo di bellezza e fertilità, su idea dello show man Gianni Ippoliti, e subito fioccarono le polemiche. Ora la vicenda è finita sul tavolo della Procura di Lecce. Il monumento è stato eretto in una zona demaniale data in concessione da parte della Capitaneria di Porto.

Il sindaco e altri cinque amministratori sono indagati per ipotetiche violazioni alle norme paesaggistiche. Intanto la stessa show girl è stata convocata dal Procuratore come persona informata dei fatti. L’appuntamento è fissato per il 23 luglio.

5 x 1000