Cronaca Italia

Bari, revocati gli arresti per Lady Asl

Lady Asl

Lea Cosentino, soprannominata "lady Asl"

Revocati gli arresti domiciliari per Lady Asl, ovvero Lea Cosentino. Lo ha deciso il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Bari Vito Fanizzi ha disposto la revoca degli arresti domiciliari per la Cosentino, ex direttore generale della Asl di Bari indagata in diverse inchieste sulla sanità in Puglia, per il venir meno delle esigenze cautelari.

Il giudice ha accolto la richiesta dei difensori con il parere favorevole dei pm titolari del fascicolo, Giuseppe Scelsi, Ciro Angelillis ed Eugenia Pontassuglia. Lea Cosentino era finita agli arresti domiciliari il 14 gennaio scorso e liberata il 21 maggio per essere nuovamente arrestata il 24 giugno. L’inchiesta e’ quella sugli appalti all’Asl di Bari in cui sono coinvolte altre quattro persone tra cui l’imprenditore barese Gianpaolo Tarantini. Le accuse per la Cosentino, su cui si era pronunciata la Cassazione confermandone l’arresto, sono associazione per delinquere, corruzione, peculato, turbativa d’asta e falso.

To Top