Incidente a Falcone (Messina), morto lo chef Alessio Terranova, 37 anni: aveva cucinato a Casa Sanremo

di Redazione Blitz
Pubblicato il 12 Febbraio 2022 - 13:48
Incidente a Falcone (Messina), morto lo chef Alessio Terranova, 37 anni: aveva cucinato a Casa Sanremo

Incidente a Falcone (Messina), morto lo chef Alessio Terranova, 37 anni: aveva cucinato a Casa Sanremo (Foto Facebook)

Incidente stradale a Falcone, in provincia di Messina, nella notte tra venerdì e sabato 12 febbraio: Alessio Terranova, chef di 37 anni, è morto sul colpo. Terranova era noto per aver cucinato a Casa Sanremo. 

Per cause ancora da accertare una Bmw con a bordo Terranova e un amico di 33 anni ha sbandato sulla strada statale 113, sul ponte di Oliveri, per poi finire contro il guard rail e prendere fuoco. 

Incidente a Falcone: morto lo chef Alessio Terranova

Nell’impatto anche l’altro occupante dell’auto è rimasto ferito ed è stato trasferito all’ospedale di Milazzo. Non c’è stato invece nulla da fare per Alessio Terranova. 

Sul posto, oltre ai sanitari del 118, sono arrivati i carabinieri per accertare la dinamica dell’incidente.  

Chi era Alessio Terranova, lo chef morto in un incidente a Falcone

Alessio Terranova era molto conosciuto nel territorio di Falcone, ma non solo. Solo pochi giorni fa aveva cucinato a Casa Sanremo. 

Una settimana fa Terranova aveva scritto su Facebook: “Terzo classificato come chef line, porto avanti il nostro paese Falcone nel cuore”.

Il ricordo del sindaco di Falcone

“In meno di una settimana dall’immensa soddisfazione professionale di Sanremo ed al farci gioire per te e con te, a lasciarci distrutti e smarriti per il tuo tragico ed improvviso addio alla vita – il ricordo del sindaco di Falcone, Nino Genovese, affidato ad un post su Facebook -. Dovevamo ancora fare quell’articolo per celebrare la tua presenza a Casa Sanremo come chef, invece ora sui giornali si leggerà sì di Alessio Terranova come grande chef, ma per avere prematuramente perso la vita in un tragico incidente. Avevi tanti progetti di cui mi parlavi con entusiasmo ed anche ingiustizie subite da riscattare; invece, tutto è finito così, con uno schianto fatale ed a ciascuno di noi rimarrà dentro quella parola non detta, quell’atto non fatto. Oggi è un giorno di immenso dolore per tutta la comunità di Falcone”.