Incidente a Verona, arriva carabiniere: scopre che la vittima è sua figlia

di Redazione Blitz
Pubblicato il 26 settembre 2014 15:23 | Ultimo aggiornamento: 26 settembre 2014 18:17

VERONA – E’ accorso sul luogo dell’incidente per effettuare i rilievi di rito. Ma al suo arrivo ha scoperto che la vittima era sua figlia. E’ accaduto la notte scorsa a Pastrengo, in provincia di Verona. La vittima, 26 anni appena, è Eleonora Cipriani. Quando il papà Nicola è giunto sul posto ha subito riconosciuto l’auto: la giovane era morta sul colpo. Cipriani, comandante della sezione locale dei Carabinieri, era di turno in caserma quando ha risposto alla chiamata.

A cercare aiuto è stata l’amica della figlia che le stava accanto. Miracolosamente illesa dopo l’urto, la giovane ha subito chiamato i soccorsi ma per Eleonora non c’era più nulla da fare. L’auto è uscita di strada poco dopo una curva, andando a finire addosso alla parte iniziale del guardrail. Quest’ultimo ha infranto il parabrezza, conficcandosi esattamente sul lato del conducente.

L’incarico è stato successivamente trasferito ai carabinieri di Bussolengo, sollevando così il padre dal tragico compito. L’incidente è avvenuto sulla strada in prossimità dell’Adige, in un tratto stretto e tortuoso, dove erano capitati precedentemente altri incidenti. Secondo i carabinieri l’auto viaggiava a velocità non sostenuta, attorno ai 40 chilometri orari.