Incidente in A4: morto Alessio Sanzogni, ex manager di Chiara Ferragni

di redazione Blitz
Pubblicato il 28 gennaio 2019 12:11 | Ultimo aggiornamento: 28 gennaio 2019 16:54
Incidente in A4: morto Alessio Sanzogni, ex manager di Chiara Ferragni

Incidente in A4: morto Alessio Sanzogni, ex manager di Chiara Ferragni

BERGAMO – Si è infilato con l’auto sotto  un Tir. E’ morto così Alessio Sanzogni, 34 anni, noto influencer ed ex manager di Chiara Ferragni. La tragedia si è consumata nella notte tra  domenica 27 e lunedì 28 gennaio, lungo l’autostrada A4, all’altezza dell’aeroporto di Bergamo, Orio al Serio. 

La vittima era al volante di un’Audi Q2 che ha tamponato un mezzo pesante fermo in colonna a causa dei rallentamenti dovuti ad un precedente incidente avvenuto pochi minuti prima vicino allo svincolo di Bergamo, in direzione Milano. Vano ogni tentativo di rianimare Sanzogni da parte del personale del 118 intervenuto sul posto: è morto sul colpo. La Polizia Stradale di Seriate indaga sulle ragioni dello schianto. 

Originario di Gardone Valtrompia (Brescia) da tempo si era trasferito a Milano. Fino al settembre 2016 ha lavorato con Chiara Ferragni, è stato general manager di The blonde salad Crew, l’azienda creata dalla fashion blogger.  La salma del giovane è stata composta al cimitero di Bergamo, a disposizione dei familiari che tuttora vivono in Valtrompia.

Una notte tragica, quella appena trascorsa sulla A4: poco prima verso l’1.20 al casello di uscita di Bergamo un’auto è andata contro un ostacolo e un uomo di 40 anni con una bambina di 9 sono rimasti feriti e poi sono stati trasportati all’ospedale Papa Giovanni.