Incidente a Cerreto Guidi, scooter contro un furgone. Morta ragazza di 16 anni

di Redazione Blitz
Pubblicato il 24 Luglio 2020 14:21 | Ultimo aggiornamento: 24 Luglio 2020 14:21
Incidente a Cerreto Guidi, scooter contro un furgone. Morta ragazza di 16 anni

Incidente a Cerreto Guidi, scooter contro un furgone. Morta ragazza di 16 anni (Foto Ansa)

Una ragazza di 16 anni è morta in ospedale seguito ai traumi riportati in un incidente stradale avvenuto giovedì sera a Cerreto Guidi (Firenze) in prossimità della strada provinciale della Motta.

Secondo una ricostruzione dei fatti sull’incidente a Cerreto Guidi, la ragazza viaggiava in sella a uno scooter guidato dal padre. A sua volta ricoverato in gravi condizioni all’ospedale fiorentino di Careggi, che si è scontrato con un furgone.

La giovane, Elena Pieragnoli, viaggiava in sella a uno scooter guidato dal padre che si è scontrato con un furgone. Il papà è ricoverato all’ospedale fiorentino di Careggi, mentre lei non ce l’ha fatta ed è morta nello stesso ospedale in seguito ai traumi riportati.

L’incidente è avvenuto all’altezza di un incrocio in località Soldaini, per cause ancora in corso di accertamento. Giovedì sera, intorno alle 20, sono intervenute le ambulanze e l’automedica del 118, assieme a polizia municipale e carabinieri.

Era stato allertato anche l’elisoccorso, poi è stato preferito il trasferimento di padre e figlia in ambulanza al nosocomio fiorentino. Lì la 16enne è morta alcune ore dopo. 

L’incidente in scooter di pochi giorni fa.

Nei giorni scorsi un ragazzo di appena 19 anni è morto e il fratello gemello è ferito gravemente. La tragedia si è consumata domenica sera a Castel Volturno, in provincia di Caserta. I due fratelli, in scooter, si sono schiantati contro un’auto. 

I due diciannovenni, residenti nel vicino comune di Villa Literno, stavano rientrando a casa dal mare. Stavano percorrendo via Veneto, località Pinetamare, quando si sono scontrati con un’auto che viaggiava nella stessa direzione e si accingeva a svoltare in una traversa sulla sinistra.

Alla guida della vettura c’era una donna originaria della Sierra Leone. I due fratelli, secondo quanto accertato dai rilievi dei carabinieri, sembra non indossassero il casco.

Entrambi sono stati sbalzati dalla sella, andando a sbattere contro una recinzione. Uno dei due, Salvatore Carmellino, è morto sul colpo, l’altro è stato condotto in gravi condizioni alla clinica Pineta Grande di Castel Volturno. (Fonte: Ansa).