Incidente Cuneo, chi sono le 5 vittime. Erano andati a guardare le stelle in montagna

di Redazione Blitz
Pubblicato il 12 Agosto 2020 12:13 | Ultimo aggiornamento: 12 Agosto 2020 12:13
Incidente Cuneo, foto Ansa

Incidente Cuneo, cinque le vittime: erano andati a guardar le stelle (foto Ansa)

Marco Appendino, 24 anni, conducente del fuoristrada, i fratelli Nicolò ed Elia Martini, 17 e 11 anni, di frazione San Sebastiano di Fossano, Camilla Bessone, 16 anni e Samuele Gribaudo, 14 anni, di frazione San Benigno di Cuneo.

Sono questi i nomi delle cinque vittime dell’incidente stradale avvenuto sulla strada che conduce al Colle Fauniera, nel comune di Castelmagno (Cuneo).

Altri quattro, di cui tre minorenni, sono rimasti feriti. Due di loro sono in condizioni gravi.

La prima ricostruzione

Avevano trascorso a serata all’Alpe Chastlar, a guardar le stelle da uno dei punti più panoramici dell’alta Valle Grana, nel Cuneese.

Villeggianti in borgata Chiotti, i ragazzi si erano trovati in piazza e hanno deciso di trascorrere la serata insieme.

Al ritorno il conducente del fuoristrada, forse per una manovra sbagliata o per una distrazione, è uscito di strada finendo nel precipizio.

“E’ stato un intervento tragico, sia dal punto di vista dello scenario che ci siamo trovati di fronte che della giovane età delle vittime”.

Queste le parole di Vincenzo Bennardo, comandante dei vigili del fuoco di Cuneo.

L’allarme è scattato dopo la mezzanotte.

A darlo sono stati altri ragazzi che, a bordo di una seconda auto, hanno visto dietro di loro il fuoristrada precipitare lungo i pendii della zona.

“Avevamo notizie frammentarie e confuse, sapevamo soltanto di un’auto fuori strada – spiega Bennardo -.

Quando le nostre squadre sono arrivate sul posto, purtroppo, per cinque di loro non c’era più nulla da fare”.

I vigili del fuoco sono stati tra i primi a intervenire sul posto dell’incidente con cinque mezzi provenienti da Cuneo e da Busca e una dozzina di uomini.

“Abbiamo allestito più in basso un posto di comando avanzato – spiega ancora Bennardo -.

La nostra preoccupazione si è concentrata come ovvio sui feriti, subito trasferiti in ospedale con l’elisoccorso”. (Fonti: Torino Today, Ansa).