Incidente in cui morirono staffettisti Federico Tonin e Elisabetta Betty Barbieri: il camionista patteggia

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 Gennaio 2022 10:42 | Ultimo aggiornamento: 19 Gennaio 2022 10:42
Incidente in cui morirono staffettisti Federico Tonin e Elisabetta Betty Barbieri: il camionista patteggia

Incidente in cui morirono staffettisti Federico Tonin e Elisabetta Betty Barbieri: il camionista patteggia (Foto Ansa)

Aveva provocato l’incidente in cui morirono gli staffettisti Federico Tonin e Elisabetta “Betty” Barbieri. Per questo un camionista di 24 anni ha patteggiato una condanna a 2 anni e 3 mesi. L’incidente avvenne il 7 febbraio 2021 lungo l’autostrada A14 nei pressi di Gradara (Pesaro Urbino).

Gli staffettisti sono animalisti volontari che accompagnano in giro per l’Italia cani e gatti in cerca di adozione.

Incidente mortale per gli staffettisti Federico Tonin e Elisabetta “Betty” Barbieri

Tonin e Barbieri stavano accompagnando un carico di cani e gatti per l’adozione nel nord Italia. Nell’incidente altre due persone rimasero ferite. I due staffettisti erano due animalisti molto noti nell’ambiente.

Inizialmente la difesa aveva chiesto una pena inferiore ai due anni per beneficiare della sospensione condizionale, ma il gup e il pm hanno ritenuto troppo esigua la proposta, che è stata riformulata. All’imputato era contestato il reato di omicidio stradale con l’aggravante di aver causato il decesso di più persone. Ha avuto anche la sanzione accessoria della sospensione della patente di guida per due anni.

L’incidente di Gradara

Secondo quanto ricostruito in sede giudiziaria, il camionista stava percorrendo l’autostrada alle 4:55 alla guida di un autoarticolato con semirimorchio con direzione sud/nord quando, per un colpo di sonno, aveva perso il controllo del mezzo andando a finire prima contro un altro semirimorchio fermo su una piazzola di sosta. Poi contro la barriera di cemento tra le due carreggiate, ostruendo la viabilità su tutte le corsie di marcia.

Contro il mezzo pesante, non visibile perché privo di luci per il precedente urto, si era schiantato un furgone Fiat Ducato dell’associazione “4Zampe nel cuore“, proveniente da San Severo (Foggia).

Nell’impatto erano morti Federico Tonin, 46 anni, di Arconate (Milano), che era alla guida, e Elisabetta Barbieri, 62 anni, di Rho (Milano). Feriti un altro passeggero del furgone, Alessandro Porta 48 anni, di Busto Garofalo (Milano) e il secondo autista dell’autoarticolato, un 42enne albanese, sbalzato via dal mezzo. Morto anche un pastore tedesco, mentre gli altri animali erano stati condotti a destinazione da un camionista spagnolo di passaggio.