Incidente Jesolo, 5mila persone ai funerali dei quattro ragazzi

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 Luglio 2019 14:17 | Ultimo aggiornamento: 18 Luglio 2019 14:17
jesolo-funerali

Nella foto i quattro ragazzi morti nell’incidente avvenuto a Jesolo (foto Ansa)

ROMA – Intorno alle 10 di oggi, giovedì 18 luglio, negli impianti sportivi di via Argine San Marco Inferiore, a Musile, all’interno dello stadio comunale, si sono tenuti i funerali di Giovanni MattiuzzoLeonardo GirardiEleonora Frasson e Riccardo Laugeni, i quattro ragazzi morti nell’incidente stradale avvenuto a Jesolo lo scorso 14 luglio.

Tutti di età compresa tra i 22 e i 23 anni, i quattro ragazzi erano a bordo di una Ford Fiesta che è finita fuori strada ed ha impattato in un canale.

Solo una dei passeggeri è sopravvissuta, Giorgia Diral, e la sua testimonianza è stata preziosa per fermare il giovane che con la sua vettura ha provocato l’incidente. Si tratta di un 26enne romeno in Italia dal 2012.

I funerali.

Tanta la gente presente ai funerali dei quattro ragazzi. Una prima stima parla di almeno cinquemila persone. Tra le autorità presenti anche il presidente del Veneto Luca Zaia.

“Avrei voluto condividere con te istanti e non ricordi – dice commossa la sorella di Riccardo Laugeni – ma qualcuno non ci ha dato la possibilità di viverci. Non saranno delle lettere messe insieme a farmi sentire di nuovo le tue labbra sulla mia guancia”.

“La morte tragica e maledetta che ha infranto le speranze di questi giovani – dice il sacerdote – ha prolungato l’effetto di oscurità in tanti di noi, sembra quasi che sia ancora notte, tante domande senza risposte. Con fatica riusciamo a uscire da quel buio, da quella notte. Chi era più vicino a questi giovani non deve chiudersi nel dolore, non deve rimanerne schiacciato”.

Alla fine del funerale i feretri raggiungeranno i cimiteri di Musile e di San Donà.

Fonte: Il Messaggero.