Incidente Roma, ubriaco e contromano di notte sul Gra: ucciso Giuseppe Petraroli

di redazione Blitz
Pubblicato il 21 marzo 2018 11:47 | Ultimo aggiornamento: 21 marzo 2018 11:47
Incidente Roma, ubriaco e contromano di notte sul Gra: ucciso Giuseppe Petraroli

Incidente Roma, ubriaco e contromano di notte sul Gra: ucciso Giuseppe Petraroli

ROMA – Completamente ubriaco e contromano è entrato di notte sul Grande raccordo anulare e ha ucciso un giovane di 35 anni. La tragedia si è consumata la scorsa notte sulla corsia interna del Gra, tra le uscite Nomentano e San Allessandro.

Tutte le notizie di Blitzquotidiano in questa App per Android. Scaricatela

A. F., romano di 59 anni, era alla guida di una C-Max: l’uomo, ora in stato di arresto per omicidio stradale aggravato, è ricoverato all’ospedale Sant’Andrea di Roma, a seguito delle gravi ferite riportate.

Nello schianto ha perso la vita Giuseppe Petraroli, originario di San Vito dei Normanni (Brindisi), ma da tempo residente a Roma. Il giovane era alla guida di una Ford Fiesta: è morto sul colpo, dopo il violento urto. Sul posto sono accorsi 118 e vigili del fuoco, che hanno estratto dalle lamiere il corpo, ormai senza vita, del 35enne.

La corsia è stata chiusa fino alle 4,30 del mattino per consentire le operazioni di soccorso e i dovuti rilievi. Le due auto sono state trovate a distanza di 50 metri l’una dell’altra: si sono rigirate e ribaltate più volte. Il 59enne, trovato ubriaco al volante, avrebbe imboccato contromano il Gra all’altezza dello svincolo della Centrale del Latte. Se sopravvivrà dovrà rispondere di omicidio stradale.