Incidente Teramo-Mare, un morto in seguito allo scontro tra due Fiat Doblò

di Redazione Blitz
Pubblicato il 12 Gennaio 2021 19:50 | Ultimo aggiornamento: 12 Gennaio 2021 19:50
Incidente Teramo-Mare, un morto in seguito allo scontro tra Fiat Doblò

Negazionisti inseguirono ambulanza a Torino per dimostrare che girava a vuoto: ora sono indagati (foto ANSA)

Incidente Teramo-Mare, un morto a causa dello scontro tra due Fiat Doblò appartenenti alla stessa azienda.

I motivi dell’incidente stradale sono ancora da accertare. 

Come riporta ekuonews.it, il primo dei due Doblò, condotto da un dipendente della ditta 23enne, è finito nella scarpata ribaltandosi sul lato dell’autista.

Il secondo, con alla guida un altro dipendente della ditta 24enne, ha impattato violentemente contro il guardrail che si è infilato all’interno dell’abitacolo.

Il ragazzo terminato nella scarpata è stato trasportato d’urgenza all’ospedale di Teramo da una ambulanza del 118. 

Il 23enne finito contro il guardrail è invece morto sul colpo con il corpo che è stato recuperato dai vigili del fuoco tra non poche difficoltà.

Come conclude ekuonews.it, per tutta la durata dell’intervento e i rilievi dell’incidente, la superstrada Teramo-Mare in direzione Teramo è rimasta chiusa al traffico e si è formata una fila di veicoli. Sul posto sono intervenuti anche diverse ambulanze e mezzi dell’ANAS.

Incidente Teramo, il precedente del 23 giugno

Un incidente mortale si è verificato nel pomeriggio di  martedì 23 giugno.

L’incidente è avvenuto lungo l’A24 alle 17 nel tratto compreso tra San Gabriele-Colledara (Teramo) ed Assergi, in direzione L’Aquila.

A perdere la vita un uomo di 38 anni. Due i mezzi coinvolti.

Si tratta di un’Audi Q5, con a bordo una coppia, che si è scontrata frontalmente con un autoarticolato Volvo che percorreva la carreggiata in direzione Teramo.

L’incidente è avvenuto a circa un km dall’ingresso del traforo del Gran Sasso.

Il tratto autostradale è a doppio senso di marcia a causa dei lavori in corso (fonte ekuonews.it).