Cronaca Italia

India. Sacrificano la figlia di 4 anni a divinità per diventare più ricchi

Sacrificare la propria figlia per diventare più ricchi. E’ quanto ha fatto una coppia di un villaggio povero dello stato settentrionale dell’India, l’Uttar Pradesh, sacrificando la piccola di 4 anni a una divinità locale. Lo riporta oggi l’agenzia Ians citando fonti della polizia che ha scoperto il corpo senza vita della piccola circondato da incensi, fiori e altri oggetti usati per le cerimonie religiose induiste.

Gli investigatori sospettano un caso di sacrificio umano, un fenomeno abbastanza frequente nelle zone più arretrate del nord dell’India. La bambina presenta delle ferite su tutto il corpo causate da oggetti appuntiti. Secondo la polizia, è stato un ”tantrik” (una sorta di ‘esorcista’ che pratica anche sacrifici) a suggerire alla coppia di uccidere la figlioletta promettendo loro che sarebbero immediatamente diventati ricchi.

I genitori, Krishna e Rama Devi, e anche il santone, Shiv Kumar, sono poi fuggiti. Alcuni abitanti del villaggio, che sorge a una ottantina di chilometri dal capoluogo di Lucknow, avrebbero sentito le urla della piccola e avrebbero visto il ”tantrik” uscire dall’abitazione.

To Top