Infarto sul treno, giovane medico la salva dopo 40 minuti di massaggio cardiaco

di Redazione Blitz
Pubblicato il 29 Agosto 2019 14:40 | Ultimo aggiornamento: 29 Agosto 2019 14:51
Giovane medico salva signora sul treno dopo 40 minuti di massaggio cardiaco

Massaggio cardiaco

ROMA – Benedetta su quel treno la presenza di un medico, un giovano medico oculista romano. Una viaggiatrice toscana di 40 anni si è accasciata all’improvviso in mezzo alla calca dei vagoni, un arresto cardiaco, un infarto, sembrava morta: per 40 minuti Carlo Santucci si è sfinito nel praticarle un massaggio cardiaco.

Alla fine le ha salvato la vita, senza la sua competenza e abnegazione sarbbe morta davvero. Lì, per terra sul treno per Dobbiaco, di ritorno dal famoso percorso ciclabile dalla Drava da San Candido (Bolzano) a Lienz in Austria.

Santucci, eroe di giornata, ha raccontato al Messaggero quei momenti. “Ero nell’ultimo vagone insieme ai miei compagni di biciclettata – racconta il medico, uno dei tanti precari della sanità – il treno a un certo punto si è fermato e ho sentito un uomo gridare a squarciagola C’è un dottore? Serve un dottore, vi prego. Mi sono qualificato e l’ho seguito mentre la folla in piedi nei vagoni si apriva come le acque del Mar Rosso per farci passare. Quando sono arrivato da lei ho visto che le condizioni erano disperate, il cuore era fermo. Ho chiesto al marito se la moglie soffrisse di qualche problema particolare e ho subito cominciato a praticarle le manovre di primo soccorso perché nel treno non c’era né un defibrillatore né dell’adrenalina. Sono andato avanti per 40 minuti facendole trenta compressioni toraciche e due insufflazioni, fino all’esaurimento delle forze come prescrivono i protocolli”. (fonte Il Messaggero)