Influenza A: 46 dosi di vaccino scadute sequestrate a Bari

Pubblicato il 9 Novembre 2009 20:25 | Ultimo aggiornamento: 9 Novembre 2009 20:25

Quarantasei dosi di vaccino antinfluenzale stagionale scadute tra giugno 2007 e giugno 2008 sono state consegnate dalla Ausl di Bari alla Guardia di finanza: i militari si sono accorti dell’anomalia e hanno sequestrato le dosi informando il sostituto procuratore di turno del tribunale di Bari Angela Morea.

Il sequestro delle 46 dosi di vaccino, sulle 105 ritirate dalla Ausl Bari, risale a fine ottobre. La scoperta è avvenuta quando alcuni finanzieri hanno cominciato a sottoporsi alla vaccinazione volontaria contro il virus dell’influenza stagionale. Il medico dell’infermeria del comando regionale si è accorto che 36 dosi riportavano la scadenza “giugno 2007” e dieci quella di ‘giugno 2008’. Una partita isolata del tipo “Inflexal V” consegnata alla Gdf a settembre 2009.

I militari hanno quindi condotto accertamenti preliminari per escludere che si trattasse di residui di magazzino dello stesso comando. La Ausl, dal canto suo, avrebbe assicurato i militari di aver smaltito tutte le dosi degli anni precedenti. Rassicurazioni alle quali è seguita l’acquisizione di documenti per risalire alla provenienza del vaccino. All’incirca sono 150-200 dosi di vaccino antinfluenzale stagionale che la Ausl barese provvede a fornire alla Guardia di finanza ogni anno.