Influenza A/ Infettivologo Le Foche: “Allarmismo eccessivo per una sindrome che si presenta in maniera mite”

Pubblicato il 19 Luglio 2009 17:55 | Ultimo aggiornamento: 19 Luglio 2009 18:13

È un allarmismo eccessivo: dal punto di vista clinico si tratta di una sindrome influenzale mite che in due-tre giorni passa, dal punto di vista pandemico si tratta di una sindrome ad elevata diffusibilità ma non per questo tale da allarmare. Lo sostiene l’infettivologo ed immunologo Francesco Le Foche, responsabile del “Day-Hospital” di Infettivologia presso l’Università “La Sapienza” di Roma.

«Trovo francamente eccessivo tutto quest’allarmismo – spiega Le Foche – rispetto ad una mite sindrome influenzale che dal punto di vista clinico si presenta ancora più blanda rispetto alla stagionale sindrome influenzale che arriva ogni autunno-inverno: passa in due-tre giorni contro i 7-15 giorni della stagionale».

Che si tratti di una pandemia è fuor di dubbio. «È un virus ad alta diffusibilita ma ciò, visto l’impatto clinico ridotto ai minimi termini – conclude Le Foche – non dovrebbe generare tutto quest’allarmismo che trovo eccessivo».