Calcio, Inter-Roma: prima condanna per gli incidenti del dopo gara

Pubblicato il 1 Luglio 2010 16:28 | Ultimo aggiornamento: 1 Luglio 2010 16:36

Prima condanna nel processo che vede imputati i sette tifosi arrestati dopo gli scontri con le forze dell’ordine avvenuti al termine della finale di coppa Italia tra Inter e Roma del 5 maggio scorso.

La IX sezione penale del Tribunale di Roma, presieduta da Carmelita Russo, ha condannato, per lesioni e oltraggio, a 1 anno 4 mesi di reclusione Emanuele Pecorone, 25 anni, per il quale gli avvocati difensori avevano chiesto il patteggiamento in quanto non gli era stata riconosciuta nessun altra aggravante.

La pena è stata sospesa ma il Tribunale ha imposto al giovane il divieto di assistere allo stadio, per i prossimi due anni, alle partite di Inter, Roma e Lazio. Nelle ore in cui si giocheranno le partite Pecorone dovrà recarsi in commissariato per la firma.

Per gli altri sei imputati, tra cui anche due giovani studenti universitari abruzzesi, si procederà con il rito ordinario. Il processo riprenderà il prossimo 24 luglio.