Internet/ Poliziotti anti-hacker, nasce a Roma il primo centro informatico per proteggere i siti strategici

Pubblicato il 15 Luglio 2009 16:57 | Ultimo aggiornamento: 15 Luglio 2009 16:57

Una squadra di poliziotti “anti-hacker” interamente dedicata a mettere in sicurezza i siti Internet “strategici”. In servizio 24 ore su 24 e 7 giorni su 7 a Roma, da circa un mese, c’è il Cnaipic, il Centro nazionale anticrimine informatico per la protezione delle infrastrutture critiche.

Il primo banco di prova è stato il G8: un nucleo di poliziotti informatici è stato inviato all’Aquila, il resto ha vigilato a Roma. Ma ci sono le maxi-reti nazionali da proteggere: le Poste, la Rai, le aziende che erogano energia e quelle di telecomunicazioni, solo per fare alcuni esempi

«Un centro probabilmente unico al mondo, perché solo in Italia abbiamo messo in piedi in base alle norme un’organizzazione centralizzata di polizia che difende le infrastrutture critiche dagli attacchi del web», spiega il questore Domenico Vulpiani, direttore del Servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni.