Ipnotizza una commessa e la violenta: arrestato 45enne a Padova, si era finto rappresentante di sciarpe

di redazione Blitz
Pubblicato il 7 Dicembre 2021 17:16 | Ultimo aggiornamento: 7 Dicembre 2021 17:16
Ipnotizza una commessa e la violenta: arrestato 45enne a Padova, si era finto rappresentante di sciarpe

Ipnotizza una commessa e la violenta: arrestato 45enne a Padova, si era finto rappresentante di sciarpe

Avrebbe ipnotizzato e drogato una commessa, per poi abusare di lei. Per questo i carabinieri della compagnia di Abano Terme (Padova) hanno arrestato un pakistano di 45anni, con l’accusa di violenza sessuale.

Commessa violentata, la tecnica dell’ipnosi

I fatti risalgono al 30 novembre scorso, la denuncia ai carabinieri è stata fatta il 2 dicembre. Stando al racconto della donna, di 30 anni, proprietaria di un negozio nella Bassa Padovana, il 45enne straniero sarebbe entrato nel suo negozio presentandosi come un rappresentante di sciarpe. Mostrandole una delle sue sciarpe avrebbe estratto un filo e lo avrebbe incendiato, sprigionando fumi che hanno intontito la giovane.

Poi con particolari tecniche vocali e con le mani nelle tempie, l’avrebbe completamente soggiogata, tanto da farle perdere il controllo della situazione. A quel punto l’avrebbe baciata e molestata per un’ora. Se ne sarebbe andato quando nel negozio è entrata una cliente che però non si è accorta di nulla.

La scoperta della violenza dai video di sorveglianza

E’ stato un amico della 30enne a sentirla strana al telefono e a preoccuparsi che le potesse essere successo qualcosa di male; la giovane donna, dal canto suo, non ricordava nulla di quanto accaduto. Guardando le immagini di videosorveglianza il giorno successivo si è resa conto di quello che le era successo ed ha confidato tutto alla madre: insieme sono poi andate dai carabinieri a fare denuncia.

L’uomo era ancora in paese, è stato trovato e sottoposto a fermo di polizia giudiziaria, convalidato dal gip nelle ultime ore. A quanto si apprende l’uomo avrebbe tentato di violentare con la stessa tecnica altre due commesse padovane senza riuscirci.