Irpinia: i suicidi sono in calo. Secondo un’indagine dell’Istat nel 2008 sono state 15 le persone che si sono tolte la vita nella provincia di Avellino

Pubblicato il 8 Luglio 2009 15:06 | Ultimo aggiornamento: 8 Luglio 2009 15:47

Meno suicidi in Irpinia, una delle zone d’Italia maggiormente colpita in questi ultimi anni da questo fenomeno. Nel 2008 sono state 15 le persone che si sono tolte la vita mentre 13 quelle che ci hanno provato senza riuscirci. Sono questi alcuni dei dati di una rilevazione effettuata dall’Istituto nazionale di statistica. Le cifre non sono un indicatore della qualità della vita ma servono comunque a riflettere. Rispetto all’anno precedente, il numero dei suicidi nella provincia di Avellino è rimasto invariato ma, se si considerano i dati degli ultimi quattro anni, ci si accorge che questo fenomeno sta diminuendo.

Cinque suicidi in meno, rispetto alla media del triennio 2005-2008. L’Istat per poter confrontare le diverse aree in Italia prende come punto di riferimento un indicatore particolare costituito dal numero di suicidi per centomila abitanti residenti. L’Irpinia, nell’ultimo anno, ha raggiunto il valore di 3,4. La media nazionale ha raggiunto invece il 4,7 mentre quello della Campania si è fermato a quota 1,8. Napoli è la città con meno suicidi, con il coefficiente più basso d’Italia (0,7).

Tra tutte le circoscrizioni dell’Italia, l’Irpinia, secondo i dati riferiti al 2008, è al settantaseesimo posto nella graduatoria. Il primato è di Trieste con 13,5 suicidi per 100 mila residenti. Considerando, invece, i dati dell’ultimo quadriennio, Avellino sale al sessantasettesimo posto. Solo nel 2006, infatti, si sono tolte la vita ben 26 persone .