Irregolarità sulle ambulanze: 44 denunciati e 30 automezzi sequestrati

Pubblicato il 1 Giugno 2012 10:38 | Ultimo aggiornamento: 1 Giugno 2012 10:42

ROMA – Quarantaquattro persone sono state denunciate e 30 automezzi sequestrati nell’ambito di alcuni controlli dei Nas sulle ambulanze usate per il trasporto degli infermi in tutta Italia. Lo affermano gli stessi Carabinieri in una nota. “I controlli, realizzati nel periodo compreso tra marzo e aprile con il supporto dei reparti dell’Arma territoriale – si legge – hanno evidenziato la presenza di irregolarità diffuse, nonostante la delicata funzione di servizio sociale erogato”.

“Le criticita’ rilevate sulla gestione delle ambulanze utilizzate da aziende private ed associazioni di volontariato – prosegue il comunicato – hanno riguardato anche violazioni di natura sanitaria e sulla sicurezza ed igiene dei luoghi di lavoro, 2 ordinanze di sospensione totale delle attività di trasporto infermi e di un decreto di sospensione dell’utilizzo di un’autoambulanza; – l’irrogazione di sanzioni amministrative per un valore di euro 26.170.con ripercussione sia di carattere penale che amministrativo”.

In particolare, spiegano i militari dell’Arma, su 273 ispezioni sono state trovate violazioni che vanno dalle carenze igienico-sanitarie all’assenza dell’autorizzazione regionale all’impiego di ambulanze “vetuste”. Oltre alle 44 denunce e ai 30 sequestri i Nas hanno disposto il sequestro penale di 6 estintori e 171 confezioni di farmaci, ed emesso 2 ordinanze di sospensione totale delle attività di trasporto infermi e un decreto di sospensione dell’utilizzo di un’autoambulanza. Inoltre sono state comminate sanzioni amministrative per un valore di 26 mila euro.