Ischia, getta benzina contro i carabinieri e appicca il fuoco. Arrestato per tentato omicidio

di Redazione Blitz
Pubblicato il 16 gennaio 2019 13:37 | Ultimo aggiornamento: 16 gennaio 2019 13:37
Ischia, getta benzina contro i carabinieri e appicca il fuoco. Arrestato per tentato omicidio

Ischia, getta benzina contro i carabinieri e appicca il fuoco. Arrestato per tentato omicidio

ISCHIA (NAPOLI)  –  Ha visto arrivare i carabinieri, intervenuti dopo una segnalazione al 112, ha gettato contro di loro della benzina e ha appiccato il fuoco. Ma alla fine è stato arrestato. E’ accaduto a Lacco Ameno, sull’isola di Ischia (Napoli). In manette è finito un uomo di 30 anni. 

I militari erano arrivati a casa sua dopo una segnalazione al 112 perché l’uomo era andato in escandescenze. Ma quando lui se li è visti davanti li ha aggrediti, ha buttato verso di loro della benzina contenuta in una tanica e ha appiccato il fuoco. Poi si è dato alla fuga.

I militari, illesi, hanno comunicato alle altre pattuglie la direzione di fuga dell’uomo. Dopo pochi minuti di serrate ricerche nella zona l’uomo è stato rintracciato e fermato da una pattuglia del nucleo operativo e radiomobile.

Mentre veniva portato in caserma, ancora in forte stato di agitazione, ha danneggiato con diversi calci la portiera destra posteriore dell’autoradio. Alla fine è stato arrestato con l‘accusa di tentato omicidio, danneggiamento aggravato ed evasione (si trovava infatti agli arresti domiciliari). Ora è in carcere a Poggioreale, in attesa dell’udienza di convalida.