Ischia, lotta all’abusivismo: staccata la corrente alle case non in regola

Pubblicato il 15 Novembre 2010 17:56 | Ultimo aggiornamento: 15 Novembre 2010 18:10

La Procura della Repubblica di Napoli ha disposto, tramite l’Enel, il distacco della fornitura di energia elettrica per le abitazioni in attesa di essere demolite perché soggette a sentenza penale passata in giudicato per abusivismo edilizio.

I primi cinque provvedimenti, sottoscritti dal Procuratore Aggiunto Aldo De Chiara, della sezione Ambiente ed Urbanistica della Procura della Repubblica di Napoli, sono stati messi in esecuzione dal capitano dei Carabinieri della compagnia di Ischia, Andrea Zapparoli, che ha notificato i provvedimenti ai dirigenti Enel competenti per territorio, a Pozzuoli.

”A seguire – ha detto il procuratore De Chiara – ci saranno altri distacchi che saranno ordinati dai sostituti procuratori”. Il distacco della fornitura elettrica dovrebbe riguardare oltre 600 case, sulla sola isola d’Ischia. L’ultima demolizione eseguita sull’isola, da parte della Procura, risale alla fine del mese di gennaio.

[gmap]