Ischia: sgomberata la casa della madre dell'assessore di Forio

Pubblicato il 18 Giugno 2012 20:34 | Ultimo aggiornamento: 18 Giugno 2012 20:54

ISCHIA (NAPOLI), 17 GIU – Sono cominciate stamattina le operazioni di sgombero, propedeutiche alla demolizione, dell' immobile abusivo di circa cento metri quadri di proprieta' della madre dell'assessore in carica, Nino Savio, nel Comune di Forio d'Ischia (Napoli). Demolizione da eseguirsi in esecuzione di una sentenza penale di condanna, da parte della procura generale di Napoli. Dopo alcune iniziali schermaglie tra le parti (sulla stradina di accesso erano state parcheggiate alcune auto per ostruire l'accesso) si e' convenuto che da oggi ha inizio lo sgombero dell'immobile e lunedi' prossimo si comincera' a demolire.

La demolizione era inizialmente prevista per il 29 maggio scorso ma poi, su ricorso del difensore della proprietaria, e' stata sospesa in attesa di una successiva udienza fissata a meta' giugno. Ricorso del difensore che la Corte di Appello di Napoli, in funzione di giudice dell'esecuzione, ha rigettato dando il via libera alla demolizione. La questura di Napoli per garantire l'ordine pubblico ha inviato stamattina gli uomini del reparto mobile, in supporto agli agenti del commissariato di Ischia, coordinati dal vice questore Stefania Grasso. Una cinquantina in tutto i poliziotti presenti.