Isis. Psichiatra, il 40% degli italiani si sente sotto assedio

Pubblicato il 30 Marzo 2015 17:07 | Ultimo aggiornamento: 30 Marzo 2015 17:07
La strage al museo Bardo

La strage al museo Bardo

AUSTRIA, VIENNA – “Il 40% degli italiani si sente sotto assedio a causa del terrorismo islamico e dell’Isis sul fronte esterno, e per via della crisi economica su quello interno”.

A sottolineare come si stia registrando in questi ultimi mesi un forte aumento delle preoccupazioni e del malessere degli italiani, con una situazione analoga negli altri paesi Ue, è lo psichiatra Claudio Mencacci, ex presidente della società italiana di psichiatria, in occasione del 23/o congresso dell’Associazione europea di psichiatria (Epa) in corso a Vienna.

“Ciò a cui assistiamo – spiega Mencacci – è la crescita della paura per l’Isis e per il terrorismo in tutti i paesi Ue, sia pure con intensità diverse”.

In Italia tuttavia, sottolinea l’esperto, “a dominare restano anche i timori per la situazione economica legata alla crisi e per la disoccupazione giovanile, con un senso di malessere crescente per l’assenza di prospettive per il futuro”.