Ismail Davud: bimbo nella mani dell’Isis. L’appello della madre a Chi l’ha visto

di Redazione Blitz
Pubblicato il 15 Gennaio 2015 12:40 | Ultimo aggiornamento: 15 Gennaio 2015 12:42
Ismail Davud, le foto pubblicate da Chi l'ha visto

Ismail Davud, le foto pubblicate da Chi l’ha visto

ROMA – Chi l’ha visto torna a raccontare la storia di Ismail Davud, il bambino di tre anni nato a Belluno e finito nelle mani dell’Isis dopo essere stato portato prima Bosnia e poi in Siria dal padre Ismar Mesinovic.  La mamma cubana Lidia Solano Herrera, dopo la morte di Ismar, ha riconosciuto il figlio in una fotografia, ritratto in compagnia dei miliziani jihadisti. Era stato proprio il padre Ismar lo scorso dicembre a portare il figlio in Siria per arruolarsi e combattere. Tra le lacrime Lidia Solano Herrera, intervistata da Chi l’ha visto, ha lanciato un appello per far tornare il figlio in Italia. Guarda sul sito ufficiale della Rai la puntata di Chi l’ha visto dello scorso 14 gennaio.