Cronaca Italia

Ispettore Coliandro, scenografia in fiamme a Zola Predosa (Bologna)

coliandro-ansa

Un incendio ha distrutto parte della scenografia dell’ispettore Coliandro (foto d’archivio Ansa)

BOLOGNA – Alcune scenografie della serie televisiva L’ispettore Coliandro sono andate a fuoco in un incendio scoppiato in un capannone a Ponte Ronca di Zola Predosa, vicino Bologna.

Secondo quanto riferito dalle pagine locali del Resto del Carlino, a innescare l’incendio è stato un corto circuito dell’impianto fotovoltaico sul tetto, in via Prati. Ad essere danneggiate alcune attrezzature e mobili utilizzati per trasformare la stazione ferroviaria di Ponte Ronca nella caserma dei carabinieri dove è stata girata buona parte dell’ultima stagione della serie tv dei Manetti Bros. Alcune dovevano servire per le prossime puntate sull’ispettore. I danni comunque non sono stati gravi. Sul posto i vigili del fuoco e i carabinieri.

Gabriele Mignardi racconta sul Resto del Carlino:

I danni allo stabile e all’impianto fotovoltaico sarebbero stati certamente maggiori se non ci fosse stata la segnalazione e l’allarme tempestivo di una residente della stessa via che transitava dalla strada comunale e ha scorto le prime fiamme sul tetto dello stabile. L’arrivo dei vigili del fuoco dalla caserma di Zola e dal distaccamento di Bazzano è stato veloce e in meno di un’ora i pompieri hanno avuto ragione delle fiamme che si sarebbero propagate dai giunti fra i pannelli solari e da lì arrivate all’inverter. Per rifornire i mezzi di soccorso è sopraggiunta un’unità di autobotte dai vigili del fuoco di Bologna. Sul posto anche i carabinieri della stazione di Zola che hanno svolto gli accertamenti di rito.

To Top